Stampa

Progetto Entrefish

Progetto ENTREFISH - Imprenditorialità per nuova occupazione e nuove competenze nelle PMI della pesca e dell’acquacoltura

Entrefish

Il progetto è finanziato dalla Call “Blue Careers”, bandita dalla Commissione Ue, e in particolare dall’Agenzia EASME (Agenzia Esecutiva per le Piccole e Medie Imprese), per favorire l’occupazione per lo sviluppo della “Blue Economy”.
Il progetto si realizza dal 1 marzo 2017 al 28 febbraio 2019.

 

Le ragioni del progetto

Il progetto risponde al bisogno di diffondere e rafforzare competenze imprenditoriali e manageriali per il settore della pesca e dell’acquacoltura, così da favorire nuova occupazione e rafforzate capacità nelle PMI di tali settori.

Entrefish intende agire sulle competenze necessarie a rafforzare innovazione sostenibile e responsabile nelle imprese della pesca dell’acquacoltura, formando imprenditori e lavoratori già attivi e promuovendo l’inserimento di giovani laureandi e laureati.

Entrefish propone un approccio allo sviluppo sostenibile:

 

Le aree di realizzazione

Il progetto sarà realizzato in due aree: Lecce e Marsiglia. I risultati del progetto saranno, inoltre, presentati anche in altre 2 regioni italiane (da selezionare) e condivisi a livello europeo attraverso incontri ristretti e un workshop finale a Bruxelles.


Le attività previste

Il progetto propone un’insieme interrelato di attività di sensibilizzazione, orientamento, formazione, formazione-intervento per lo sviluppo e la creazione d’impresa nel settore della pesca e dell’acquacoltura:

  1. Due seminari di lancio (uno a Lecce e uno a Marsiglia) finalizzati a presentare l’iniziativa sul territorio, con sessioni mirate per ciascuno dei due target: imprenditori/operatori del settore e giovani non occupati;
  2. Percorso formativo per imprenditori e lavoratori: 80 ore per 70 partecipanti (40 a Lecce, 30 a Marsiglia);
  3. Percorso formativo per laureandi e laureati non ancora occupati: 100 ore (64 ore in aula, 36 ore e-learning) per 100 giovani (80 a Lecce e 20 a Marsiglia); 
  4. Tirocini in azienda per giovani laureandi (40 a Lecce);
  5. Incontro e sperimentazione applicativa congiunta per operatori del settore e giovani non occupati;
  6. Quattro panel di confronto regionale per valorizzare l’esperienza progettuale (a Lecce, a Marsiglia e in altre due regioni italiane da selezionare);
  7. Quattro seminari finali di presentazione dei risultati (a Lecce, a Marsiglia e in altre due regioni italiane da selezionare);
  8. Un panel e un workshop a Bruxelles per la trasferibilità e sostenibilità dei risultati.

 

Il Partenariato